Elisha - Anestesia per Infermieri, Sicurezza e Complicanze in Anestesia, 7ªed.
Il prezzo originale era: 27,00€.Il prezzo attuale è: 25,00€.
In offerta!

Elisha – Anestesia per Infermieri, Sicurezza e Complicanze in Anestesia, 7ªed.

Il prezzo originale era: 27,00€.Il prezzo attuale è: 25,00€.

In questa Collana di volumi troverete le nozioni fisiologiche e le varie tecniche di anestesia, siano esse di anestesia regionale, loco-regionale periferica e centrale, nelle diverse aree specialistiche. In tutte, la sicurezza del paziente viene al primo posto oltre alla qualità del monitoraggio e delle tecniche anestesiologiche.

Questo testo “Sicurezza e Complicanze in Anestesia” sarà una guida per la formazione di professionisti che, alla fine, avranno acquisito conoscenze relative ai farmaci, ai monitoraggi, alle tecniche anestesiologiche per affrontare tutte le discipline chirurgiche attraverso informazioni scientifiche evidence-based.

Descrizione

Informazioni aggiuntive

Editore

Autori

, ,

Copertina

Brossura a colori

Pagine

152

Formato

Illustrazioni

a colori

ISBN

9788872876923

Pubblicato a

Presentazione

L’anestesia ha compiuto determinanti progressi, in parallelo con i progressi della chimica, della farmacologia, delle conoscenze di fisiologia e con i progressi tecnologici della strumentazione impiegata per assistenza e monitoraggio dei pazienti. Le basi della moderna anestesia passano attraverso due grandi capitoli che si definiscono come anestesia generale e anestesia locoregionale.
L’anestesia generale si basa su 3 componenti:
1) l’abolizione della coscienza
2) il controllo degli stimoli dolorosi
3) la paralisi muscolare
L’anestesia loco-regionale utilizza anestetici locali che, somministrati vicino ad un nervo, sopprimono la trasmissione dello stimolo doloroso dalla periferia al cervello: il nervo sensitivo, deputato alla trasmissione dello stimolo, viene inibito e dunque il cervello non riceve l’impulso doloroso originato in periferia.
La scelta della tipologia di anestesia dipende dal tipo di intervento, dalla durata e complessità e dalle condizioni del malato, dall’expertise degli operatori, attraverso una comunicazione al malato. Le due metodiche possono trovare punti in comune, con l’obiettivo di ottenere i maggiori vantaggi possibili associati a riduzione delle complicanze.
I farmaci moderni inoltre, rispetto al passato, sono estremamente maneggevoli, hanno un basso impatto emodinamico, permettendo una buona perfusione d’organo e sono caratterizzati da emivita breve, molti sono antagonizzati da farmaci specifici. Questo permette, se necessario, di effettuare valutazioni neurologiche immediate, alla fine dell’intervento, le cosiddette “finestre” neurologiche. I monitoraggi intra e post-operatori riguardano, non solo la funzione cardiaca e respiratoria, ma anche quella neurologica con il monitoraggio dell’attività elettrica corticale. Questi permettono di erogare la quantità corretta di farmaco riducendo il rischio di risveglio e di risvegli ritardati
In tempi attuali, è scorretto parlare di anestesia come procedura isolata. Oggi ci si focalizza su tutto il periodo peri operatorio, inteso come pre, intra e postoperatorio. L’attività svolta in sala diventa complementare al progetto in un continuum che porta a rendere più efficiente la chirurgia.
Negli ultimi anni, sono stati documentati numerosi vantaggi impiegando questa filosofia, generando dei team composti da chirurghi, anestesisti e infermieri.
La corretta valutazione medica del malato, il miglioramento delle co-morbidità, la sospensione di alcool e fumo, l’eventuale sostegno psicologico, la corretta assunzione di cibi e liquidi, le infusioni endovenose, le tecniche di anestesia loco-regionale per il controllo del dolore postoperatorio, la mobilizzazione precoce dopo intervento sono alcuni degli items che hanno permesso la riduzione delle complicanze nel paziente chirurgico.
L’esperienza acquisita con training clinico non può prescindere dallo studio e dalla preparazione teorica.
Questo testo aiuta a costruire le basi per la formazione di professionisti che, alla fine, avranno acquisito conoscenze relative ai farmaci, ai monitoraggi, alle tecniche anestesiologiche per affrontare tutte le discipline chirurgiche attraverso informazioni scientifiche evidence-based.

 

Professor Luigi Beretta
Direttore della Scuola di specializzazione in anestesia, rianimazione, terapia intensiva e del dolore
Università Vita e Salute – San Raffaele
Milano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Elisha – Anestesia per Infermieri, Sicurezza e Complicanze in Anestesia, 7ªed.”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *