Marinozzi – Anatomia Clinica, 2ª ed.
(2)
94,00
In offerta!

Marinozzi – Anatomia Clinica, 2ª ed.

(2 recensioni dei clienti)

94,00

Questo testo costituisce la summa delle esperienze didattiche e delle convinzioni dottrinarie che la Scuola anatomica romana aveva maturato negli anni settanta-ottanta, sotto la spinta tumultuosa della rivoluzione tecnologica da un lato (con lo sviluppo formidabile delle tecniche di imaging diagnostico che permettevano di studiare l’anatomia del vivente e delle tecniche sempre più avanzate di ultramicroscopia e di immunoistochimica) e delle nuove necessità didattiche dall’altro, con l’apertura di nuovi Corsi di laurea e di un sempre maggior indirizzo dell’anatomia verso la professionalizzazione del medico e degli operatori della salute alle quali, in questa ristampa, si è aggiunta una novità sicuramente originale per i testi di anatomia, ma probabilmente, anche di altre materie, che è la Sezione Multimediale contenente una larga serie di Tavole Anatomiche indispensabili per questa disciplina…

Categorie: , Product ID: 2232

Descrizione

Please wait while flipbook is loading. For more related info, FAQs and issues please refer to DearFlip WordPress Flipbook Plugin Help documentation.

Informazioni aggiuntive

ISBN

9788872874448

Pagine

570

Illustrazioni

Formato

Edizione

Copertina cartonata a colori

Autori

, , , ,

Presentazione

A distanza di quasi venti anni dalla elaborazione della Prima Edizione, abbiamo voluto, assieme all’Editore Antonio Delfino, aggiornare ed arricchire la originaria stesura del testo di Anatomia Clinica, che negli anni fra il 1991 ed il 1993 realizzammo, assieme all’amico e collega Prof. Maurizio Ripani, sotto la guida del nostro Maestro, Prof. Giulio Marinozzi.

Questo testo, voglio sottolinearlo con piacere ed orgoglio, costituiva – e costituisce – la summa delle esperienze didattiche e delle convinzioni dottrinarie che la Scuola anatomica romana aveva maturato negli anni settanta-ottanta, sotto la spinta tumultuosa della rivoluzione tecnologica da un lato (con lo sviluppo formidabile delle tecniche di imaging diagnostico che permettevano di studiare l’anatomia del vivente e delle tecniche sempre più avanzate di ultramicroscopia e di immunoistochimica) e delle nuove necessità didattiche dall’altro, con l’apertura di nuovi corsi di laurea e di un sempre maggior indirizzo dell’anatomia verso la professionalizzazione del medico e degli operatori della salute.

Il Prof. Marinozzi, prematuramente, ci ha lasciato nel 1997, senza poter portare avanti il suo progetto di revisione del testo, che pensava di aggiornare nei contenuti e di arricchire nell’iconografia, coinvolgendo anche illustri colleghi delle Scuole milanese, bolognese e siciliana. Sono lieto, pertanto, di aver portato a compimento l’intento originario, e ringrazio i colleghi ed amici Professori Pizzini, Vitale e Magaudda per aver accettato la proposta di collaborare alla seconda edizione del testo.

Perché un libro di Anatomia Clinica? E cosa è l’Anatomia Clinica? Per rispondere a queste domande, non trovo di meglio che riproporre quanto, con meditata e condivisa ponderazione, è scritto nella Presentazione della I Edizione, che viene di seguito riportato.

«L’organizzazione del corpo umano può essere analizzata sotto diversi prof ili e con diverse metodiche: si può studiare l’organizzazione sistematica dei diversi apparati, sistemi ed organi che lo costituiscono; lo si può suddividere in più zone o regioni, superficiali o cavitarie, e descrivere di ciascuna il contenuto. Ma si può, altresì, studiarlo ed analizzarlo tenendo presente quegli elementi costitutivi che maggiormente interessano la clinica, ovvero, in una descrizione che sia contemporaneamente sistematica e topografica, mettere in risalto quei dati morfologici che sono di peculiare interesse per il medico che si trovi ad affrontare una alterazione della struttura e/o della funzione di una parte del corpo umano.
Quest’ultimo modo di esaminare il corpo umano può essere definito “Anatomia Clinica”.
Secondo questo intendimento verrà descritta l’organizzazione del corpo umano, facendo riferimento primario alla sua suddivisione topografica; verranno, quindi, analizzati, dopo una premessa di Anatomia Generale, la testa, il collo, il tronco, suddiviso in torace e addome, per terminare, inf ine, con la descrizione degli arti; il tutto corredato da immagini che si spera contribuiscano a raggiungere gli scopi che ci siamo prefissi.
Negli ultimi decenni la diagnostica endoscopica e per immagini ha subito uno straordinario incremento, fatto questo che ha offerto al medico la possibilità di evidenziare, nel vivente, quadri morfologici normali o patologici di complessa interpretazione.
Ciò in quanto, sino ad ora, il medico è stato abituato a ricordare stereotipi anatomici tradizionalmente riportati
sui nostri libri di testo. Sembra pertanto di fondamentale importanza, senza avere la pretesa di dire nulla di nuovo da un punto di vista strettamente anatomico, presentare la materia in una veste espositiva nuova, da un lato per puntualizzare quelle caratteristiche morfologiche che essendo più spesso coinvolte nelle più frequenti patologie devono essere sempre tenute presenti e, dall’altro, per mettere a raffronto le immagini normali che si ricavano dalle indagini strumentali con quelle tradizionali, adeguatamente presentate affinché il raffronto sia agevole ed il riconoscimento dell’alterata forma sia sicuro.» 

Ai lettori, agli studenti, ai medici, agli specializzandi, agli studiosi che vorranno affrontare lo studio del testo, rivolgo un saluto ed un ringraziamento, perché è solo grazie alla loro intelligente interazione e riscontro che i testi vivono, si modificano e raggiungono il loro obiettivo.

Un ringraziamento particolare è rivolto alla Casa Editrice Antonio Delfino, che con impegno e competenza ha voluto assicurare la presente veste tipografico-editoriale, che valorizza al meglio le caratteristiche dell’opera.

 

Prof. Eugenio Gaudio
Professore Ordinario di Anatomia Umana e Anatomia Clinica
Preside della Facoltà di Medicina e Farmacia
Università degli Studi di Roma – “La Sapienza”

2 recensioni per Marinozzi – Anatomia Clinica, 2ª ed.

  1. Saretta

    Spedizione velocissima.
    Il giorno dopo era già tra le mie mani…..ora bisogna solo studiare! è il libro del prof., quindi va letto e saputo tutto alla perfezione!

  2. Sebastiano Grasso

    Libro perfetto

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.